SCADUTO – Cento borse di studio per migranti titolari di protezione internazionale

Facebook
Twitter
LinkedIn

In palio cento borse di studio da 7 mila e 81 euro ciascuna per un anno per studenti migranti. A bandirle, il ministero dell’Interno, d’intesa con la Conferenza dei rettori delle università italiane (Crui) e in collaborazione con l’Associazione nazionale degli organismi per il diritto allo studio universitario (Andisu). Saranno a loro disposizione per l’anno accademico 2022/23. I beneficiari devono essere in possesso dello status di rifugiati o di protezione sussidiaria (o protezione temporanea per i cittadini ucraini ottenuta entro il 26 agosto 2022.

Obiettivo dell’iniziativa, che si inserisce nel quadro del protocollo d’intesa Viminale-Crui del 2016, è sostenere il diritto allo studio di studenti meritevoli che sono stati costretti a interrompere il percorso formativo avviato nel Paese d’origine, per favorirne l’integrazione anche attraverso l’istruzione.

Nel bando, consultabile sul sito web della Crui, sono indicati requisiti e modalità di partecipazione. Le domande devono essere presentate esclusivamente online entro le 23.59 del 31 agosto prossimo alla pagina web https://borsespi.laziodisco.it.

La graduatoria provvisoria, che conterrà le informazioni anagrafiche dei vincitori e l’ateneo prescelto, sarà pubblicata entro il 23/09/2022 sui siti del ministero dell’Interno, della CRUI e dell’ANDISU. Per tutti i candidati in graduatoria il ministero dell’Interno provvederà alla verifica dello status di rifugiati o di beneficiari di protezione sussidiaria; in assenza si avrà l’automatica esclusione dalla graduatoria e dai benefici.
La borsa di studio sarà effettivamente concessa a valle dell’iscrizione degli studenti al corso di laurea, laurea magistrale o laurea magistrale a ciclo unico prescelto o dottorato di ricerca per il prossimo anno accademico.

EDITORIALI

Emigrazioni e morti in mare. Una vita umana non è negoziabile mai. Separare l'azione repressiva da quella del salvataggio

di Giorgio Bisagna, avvocato. Presidente dell’associazione Adduma, Avvocati dei diritti umani. Il processo che vede…

LE BELLE STORIE

Io mentore di due ragazzi immigrati e la sfida per la loro integrazione

Rino Canzoneri Da Il Mediterraneo24 Palermo – Quando nel 2016-2017 vedevamo in Tv i barconi…

SITI PARTNER